Radio24 | Il Sole 24 ORE

I segreti…della Strega

Sotto l’acqua e sotto il vento, sotto il noce di Benevento”.

Col mantra delle streghe, è partito questo blog. E per questo, voglio portarvi con me all’interno dell’antro…della Strega. Tra menta selvatica, lavanda e anice stellato. Siamo nella fabbrica Alberti, a Benevento: una bottega degna della maga delle spezie. E tra effluvi di liquore e cioccolato, scorrono sulle pareti gli ultimi decenni della letteratura italiana.: le 64 edizioni del premio Strega. Con relative feste. E  guardando gli ospiti del Ninfeo di Villa Giulia, quanto è cambiata l’Italia!

Ma è nel passato e nel dietro le quinte di questo ambito premio, (quest’anno vinto da Antonio Pennacchi, con “Canale Mussolini”)ogni volta anche al centro di polemiche, che voglio portarvi. Con i segreti raccontatici dal bis-nipote del fondatore, l’amministratore delegato Giuseppe D’Avino (qui, per ascoltare l’audio: STREGA): tra il conte Nuvoletti, il cappotto di Cardarelli, le proposte di Fellini.

Condividi questo post