Radio24 | Il Sole 24 ORE

Ed è subito sera

Un clochard a terra. Solo. Forse sensa sensi. Di sicuro, senza soccorsi, né aiuti. Un uomo a terra, abbandonato al suo destino. Come le sue braccia, afflosciate al suolo. Pesanti, larghe. Pare crocefisso, quest’ uomo. Per la sua vita irregolare. Sbandata.

Maricica Hahaianu non era neanche “sporca, né sbandata, nè irregolare”. E’ rimasta lo stesso, senza soccorsi, sola, per un minuto. A terra, in una metropolitana. Maricica era un’infermiera, giovane, è morta per un pugno in faccia, dopo una lite per la fila.

Davanti a questa foto, ho pensato a lei.  La solitudine di un clochard, fotografato da Robert Doisneu – (bellissima la mostra allo spazio Forma di Milano) –  è una solitudine collettiva. Perché è proprio vero quello che scriveva Eugenio Montale:

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.