Radio24 | Il Sole 24 ORE

Storiacce, ritorno a Lampedusa e a bordo della Vlora

Oggi i tunisini, venti anni fa esatti gli albanesi. Oggi gli sbarchi a Lampedusa, allora nei porti della Puglia.
Oggi arrivano in gruppi, più o meno numerosi, all epoca sbarcarono anche 18mila tutti in una volta. “E’ come l Albania”, ripetono oggi in tanti, ma quasi sottovoce,perche’ il ricordo e il pensiero di quella stagione spaventa. Per i numeri, per la gestione, per le prospettive storiche.
Allora Storiacce di questa settimana torna a bordo di una delle navi simbolo dell “esodo” degli albanesi, la Vlora e torna sulla banchina di quei porti con i poliziotti chiamati a gestire una situazione cosi. Tra differenze e analogie tra ieri e oggi.

Domani, sabato, la questione immigrazione e la gestione degli sbarchi sara un tema (uno di quelli che sento di più e su cui volentieri torno), con cui mii confrontero in più rubriche e con prospettive diverse.
Al mattino, dopo il gr delle 8, nello spazio dei Reportage, vi raccontero il “ritorno a Lampedusa” dei migranti, in cerca di una nuova vita: la rotta che si riapre dopo anni e che porta popoli diversi, rispetto alle ultime ondate di sbarchi, a cui avevo assistito io stessa anni fa, inviata da radio24. In un certo senso, anche per me e’ stato un “ritorno”.
le storie dei tunisini, i loro progetti, il loro viaggio, ma anche le difficolta dell accoglienza, i rischi di ordine pubblico, le incertezze della popolazione. La solidarieta e la paura.

Nelle Storiacce, invece, 13.15 come sempre, gli sbarchi di oggi e quelli di ieri. Con una domanda: davvero gli arrivi degli ultimi giorni evocano le masse sbarcate in Puglia dall Albania?
Storiacce ha ritrovato due protagonisti di quelle infuocate settimane di 20 anni fa ed e’ salita a bordo della Vlora, la nave cargo arrivata a Bari nell agosto del 91, con più di 15mila persone: Halim Milaqi era il comandante della nave, minacciato dalla folla e costretto a salpare; Nicola Montano all epoca era uno dei poliziotti di frontiera, in servizio a Bari.
tra i tanti racconti, una riflessione mi ha colpito: “i rimpatri fanno diminuire le partenze? No, quando la voglia di una vita migliore porta la gente su un porto non c e’ nulla che riesca a fermarli”.