Radio24 | Il Sole 24 ORE

Rostagno, la domanda del giudice: “ma chi fece le indagini?”

“Chi ha fatto le indagini?”. Parrebbe una domanda semplice, quasi banale, se è in corso un processo per un delitto. Anche se di tanti anni fa. Ma se a fare la domanda è un giudice e dall’ altra parte c’è un carabiniere che sotto giuramento dice di aver fatto accertamenti, ma di non aver mai avuto incarichi ufficiali, il quesito non è più così scontato. E i silenzi diventano più eloquenti delle parole. Quando si tratta di certe stagioni della storia d’Italia. (Nell’archivio di Storiacce, due puntate sul delitto Rostagno)
ANSA 3 – 23/03/2011 14.30.00 – mafia:rostagno; giudice,voglio capire chi ha fatto indagini
ROSTAGNO; GIUDICE,VOGLIO CAPIRE CHI HA FATTO INDAGINI
CARABINIERE NEGA DI ESSERSENE OCCUPATO MA CI SAREBBERO VERBALI    (ANSA) – TRAPANI, 23 MAR – ”Non abbiamo capito chi ha fatto queste indagini, siamo molto pazienti ma…”. L’ha detto il presidente della corte d’assise di Trapani, Angelo Pellino, al processo a carico degli autori dell’omicidio di Mauro Rostagno, durante la deposizione del teste Beniamino Cannas, luogotenente dei carabinieri che all’epoca prestava servizio nel reparto operativo dell’Arma di Trapani.   Il sottuffuciale, piu’ volte, ha detto di non aver mai avuto affidate le indagini sul delitto e di aver effettuato soltanto alcuni accertamenti. Nelle precedenti udienze, due ufficiali dei carabinieri, Elio Dell’Anna e Nazareno Montanti, invece, avevano indicato proprio Cannas come uno dei militari impegnati nelle indagini.   Il pm Gaetano Paci ha intanto chiesto l’acquisizione di tutte le dichiarazioni rese ai carabinieri, come persona informata sui fatti, da Rostagno. La richiesta e’ scaturita dal fatto che Cannas, nella precedente udienza, aveva detto di aver incontrato Rostagno solo occasionalmente omettendo di riferire che in piu’ occasioni era stato sentito formalmente in caserma. In una di queste l’ex esponente di Lotta continua aveva riferito a verbale di un incontro, svoltosi all’inizio degli anni Ottanta, tra il boss di Trapani Mariano Agate e Licio Gelli. (ANSA).      YDL-TE

Condividi questo post