Radio24 | Il Sole 24 ORE

La Gelmini e gli scienziati

Prima di cadere in una delle più divertenti gaffe degli ultimi tempi, nel discorso per l’apertura dell’anno scolastico, Mariastella Gelmini ha citato un’importante scienziata italiana, che si è lasciata il BelPaese alle spalle. Un’amica di Storiacce blogSandra Savaglio.  Calabrese, astronoma, finì sulla copertina di Time come simbolo delle menti che abbandonano l’Europa, per studiare, lavorare e fare ricerche negli Stati Uniti.

Ora lei però è tornata a puntare il suo telescopio sull’Italia e su quella travagliata punta dello Stivale, che è la sua terra d’origine, grazie ad un progetto internazionale, che vi abbiamo raccontato nella settimana della “Primavera calabrese” mesi fa su Radio 24. Un progetto, voluto da una onlus americana, per premiare le idee migliori, che è andato avanti e che conto di raccontarvi- insieme a Sandra- quando arriverà alle battute finali. Una storia di eccellenze, di sconfitte, ma forse anche di rivincite per il nostro Paese. E allora, per questo, ho voluto richiamare alla memoria la sua storia.

Anche se poche ore dopo quelle parole del ministro Gelmini alla cerimonia ufficiale, altre- su altri scenziati- quelli del “tunnel” tra il Cern e il Gran Sasso- sono diventate ben più note. Anche nel mondo della ricerca scientifica.