Radio24 | Il Sole 24 ORE

Corruzione, l’ora della verità per i partiti

L’Italia l’avrebbe dovuto fare giá anni fa, come chiede l’Europa. Ma anche se in ritardo, ora l’agenda del Guardasigilli contro la corruzione può essere dirompente, quasi quanto l’abolizione 20 anni fa dell’autorizzazione a procedere per i politici. Introdurre il reato di corruzione tra privati e il traffico di influenza- come ha prospettato domenica il ministro della Giustizia- vuol dire infatti permettere agli inquirenti di “combattere” con strumenti adeguati ai tempi. Le inchieste arrivate negli ultimi anni sulla scrivania del procuratore aggiunto di Milano Francesco Greco, capo del dipartimento reati economici, mostrano come mazzette e tangenti circolino tra i privati e alterino i rapporti finanziari, come prima succedeva con le segreterie dei partiti. Lo avete ascoltato direttamente dalla sua voce – in “A Ciascuno il Suo” due settimane fa- in un preciso elenco di compiti a casa ben precisi per un Governo che voglia dichiarare davvero guerra alla corruzione. Traffico di influenza, corruzione tra privati, insieme ad una riforma della prescrizione. E poi ancora una modifica della legge sul falso in bilancio, come anche Piercamillo Davigo sabato scorso non ha mancato di ricordare. Sia Francesco Greco che Davigo facevano parte del pool di Mani Pulite. E continuano- da posti diversi- ad occuparsi anche di questo reato. Allora forse, 20 anni dopo l’inizio di quell’inchiesta che così tanto e così profondamente segnò la storia politica italiana, ora forse si ha davvero la possibilità di capire chi vuole concretamente combattere la corruzione e chi no. Passati gli anni del cappio in aula, come delle monetine in strada, dei vuoti proclami o delle deboli prese di posizione, ora l’approvazione del ddl anti corruzione sarà una cartina di tornasole dei politici. E l’ostruzionismo, che da due anni blocca il provvedimento in Parlamento, potrà pesare sulla “fedina” dei partiti come uno spartiacque. Tra chi le battaglie le combatte a parole e chi sul campo. Con gli strumenti necessari.

Condividi questo post