Radio24 | Il Sole 24 ORE

Trame, al via il festival dell’ Antimafia

Lamezia- “La lotta alla mafia non doveva essere solo una fredda operazione di polizia, ma un movimento che coinvolgesse soprattutto le ultime generazioni, le più adatte a sentire il fresco profumo di libertà”.

E’ l’eredità di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, trasportata al di là dello Stretto. E messa in pratica, in mezzo alla gente. Oltre che nei palazzi di Giustizia.
E’ l’esempio concreto – che i boss possono essere sfidati e sconfitti – anche a casa loro. E con l’arma che temono di più: le parole. E le testimonianze. Perché ,  “non è vero che non cambia mai nulla”, e la seconda edizione di Trame – il festival dei libri di mafia, ideato da Tano Grasso e diretto da Lirio Abbate – proprio nel cuore della Calabria – lo dimostra. Con le facce e le storie di chi lo fa concretamente. Magistrati, studiosi, sindaci, giornalisti. E come l’anno scorso, anche Radio 24 è qui- e vi farà arrivare attraverso i suoi microfoni le voci delle piazze di Lamezia.

Si comincia oggi e si comincia entrando subito nel cuore delle questioni di più stretta attualità, la trattativa Stato-mafia. Arriva infatti stasera – tra gli altri- il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, citato più volte nelle intercettazioni, appena depositate dalla procura di Palermo, tra l’ex ministro dell’Interno, Nicola Mancino e il consigliere giuridico del Quirinale, Loris D’Ambrosio. Inevitabilmente, il dibattito passerà anche da qui.

Ma l’apertura del festival è su una delle crepe più profonde, aperte nei silenzi della ‘ndrangheta, la rivolta delle donne, le storie delle collaboratrici di Giustizia che rifiutano le regole delle cosche, o il coraggio delle sindachesse, che vanno avanti, nonostante le minacce e le pallottole. Si parlerà in questa prima giornata anche dei costi- non più sostenibili per il Paese – delle mafie. E gli ascoltatori di “A Ciascuno il Suo” ritroveranno molte delle voci, incontrate in quest’anno di inchieste e puntate, molto anche dalla Calabria. Su Storiacce blog, come su twitter- @rafcalandra e sulla pagina facebook di Storiacce vi terrò aggiornati su questi cinque giorni di antimafia.  In Calabria.