Radio24 | Il Sole 24 ORE

Giallo 24: on air tutti i vostri racconti

Abbiamo iniziato con una storia di boss e codici di mafia. Finiamo con i dubbi di un investigatore.  Dall’  “Asparago siculo” di Salvo Figura alle “Domande sbagliate” di Manuela Costantini. In mezzo, tutta un’estate con  Giallo 24. E la sfida di provare direttamente – a scriverlo, il proprio thriller.

Da quando Radio 24 e i Gialli Mondadori di Franco Forte hanno lanciato quest’idea, siamo stati sommersi dai racconti che i nostri ascoltatori e i lettori della celebre collana del brivido ci hanno inviato. Di ogni genere e caratteristica. Abbiamo- a fatica – dovuto selezionare dieci racconti, che sono andati in onda ogni weekend su Radio 24 (ora scaricabili in podcast dal sito radio24.it) e che diventeranno nei prossimi mesi – in una versione più lunga- un’antologia, pubblicata dal “Giallo Mondadori”, appunto.  Abbiamo ascoltato storie di donne uccise, di nebbie fitte, di quadri misteriosi o di incontri pericolosi. Col commento poi di giallisti professionisti, come Carlo Lucarelli, Maurizio De Giovanni, Raul Montanari, Cinzia Tani, Danila Comastri, Sandrone Dazieri.

Domenica 9 settembre – andrà in onda l’ultimo Giallo. E al suo posto, per il palinsesto invernale di Radio 24 torneranno le Storiacce d’autore: piccoli noir, ispirati dalla cronaca vera, scritti e letti da autori (già affermati) di gialli.

Ma su Radio 24, in uno spazio speciale che poi vi annuncerò qui su Storiacce blog e sulla pagina facebook di Storiacce, torneremo a parlare dei vostri Gialli 24. Anche di tutti quelli che non sono stati selezionati.  In tanti, mi/ci avete scritto chiedendo notizie sulla selezione, sul vostro racconto, con l’ansia di chi aspetta il risultato di qualcosa che lo appassiona. E- vi confesso – era difficile, per me rispondere che “purtroppo solo dieci sono stati selezionati”. Soprattutto, perché percepivo la vostra passione. Soprattutto, perché molti erano davvero buoni. Ma le regole sono regole e la selezione andava fatta. Ma chissà che la sfida non riprenda – presto. E allora, torneremo ad invitarvi a comporre il vostro giallo, da mettere in valigia. Senza paura!

Condividi questo post