Radio24 | Il Sole 24 ORE

Piazza Fontana, “non si può indagare all’infinito”

Non ci possono essere indagini all’infinito. E così 44 anni dopo la strage, anche gli ultimi fascicoli su piazza Fontana vengono archiviati. Il gip di Milano Fabrizio D’Arcangelo accoglie la richiesta della Procura e affida a questo punto solo alla storia i buchi neri che ancora restano intorno alla bomba alla banca dell’Agricoltura di Milano.

Quel 12 dicembre 1969, con quei 17 morti e 88 feriti, l’Italia perse la sua innocenza, si disse, precipitata nella notte della Repubblica, negli anni del terrore e dell’ insicurezza. “Furono anni torbidi, furono anche anni fervidi”, scrisse Corrado Stajano, in un articolo (da brividi) sul Corriere della sera del 2012, dopo che un libro, di Paolo Cucchiarelli, ed un film di Giordana sollevarono l’ ipotesi della doppia bomba. L’ipotesi che il giudice ora archivia, scrivendo che la “constatazione che non vi sono altri colpevoli dichiarati tali, in un dispositivo di sentenza non costituisce certo una ragione sufficiente perche’ si possa ipotizzare di protrarre all’infinito indagini prive di serio fondamento”.

Non si può – dunque – indagare per sempre. Principio di per sé condivisibile, ma non so ad onor del vero quanto condiviso dai familiari delle vittime. E dal sentire comune. Ci sono fatti, per cui l’accertamento della verità ultima credo sia un dovere senza scadenza, innanzitutto per rispetto dei morti, poi, come in questo caso, della storia stessa della nostra democrazia. Io non parlo di quest’ipotesi precisa, se hanno archiviato è perché non c’era nulla. E a dire il vero quella della doppia bomba da subito a molti esperti parve uno scenario poco realistico. Ma tutte le strade vanno esplorate e i dubbi fugati. Ma ovviamente se le indagini non portano a nulla, vanno chiuse.

Io non contesto affatto questa specifica decisione, ma parlo di quello che significa, secondo me, quest’archiviazione: ammettere che non si riuscirà, forse mai, a sapere tutta la verità su uno dei peggiori buchi neri della nostra Storia.  Avere un fascicolo aperto forse dava ancora l’ ‘illusione di novità possibili. Ammettere che non si stava andando da nessuna parte ovviamente mi dispiace.

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.