Radio24 | Il Sole 24 ORE

Contrada Armacà, tutto il grigio della ‘ndrangheta

C’ è un quartiere a Reggio Calabria che è a metà – tra la via dei palazzi eleganti e quella dei fortini inespugnati. C’è una zona – nella punta più estrema dello Stivale – dove la faccia presentabile della città quasi tocca quella più oscura. Da una parte la ‘ndrangheta, la malavita organizzata più potente al mondo, con i suoi affari, i suoi clan, le sue regole. E i suoi soldi. Dall’altra, le case dei professionisti, gli uffici delle istituzioni. Le regole dello Stato. In mezzo contrada Armacà, che diventa allora emblema di una realtà, dove tanto il bianco, quanto il nero sfumano molto spesso nel grigio. Dei medici, commercialisti, avvocati al soldo dei boss; dei giudici, che si vendono per qualche favore e delle donne; di imprenditori, che pensano di fare patti con i boss e poi ne restano schiacciati. Di una realtà che di questa ambiguità ha fatto la sua cifra. E la sua forza.
Qui, si consumano delitti mascherati da suicidi; qui succede che si tolga la vita con l’acido la funzionaria di un comune poi sommerso dai debiti e gli scandali; qui le bombe e i bazooka ai magistrati sono minacce, ma anche messaggi. Qui i servizi segreti si muovono e si sfidano – a volte – nel solco ciascuno della propria cordata. Qui l’incanto del lungomare, di quello che D’Annunzio chiamò il chilometro più bello d’Italia, si tramuta nell’aggressività di palazzoni mai finiti e sempre pronti ad ulteriori rialzi.
Qui la ‘ndrangheta continua ad avere il suo quartier generale, nonostante la sua dimensione internazionale. Qui, a contrada Armacà, scelta da Gianfrancesco Turano, inviato dell’Espresso, come simbolo e titolo del suo racconto dentro quel grigio-gravido di ombre e sospetti – di cui vive Reggio Calabria, la città da cui lui proviene.
Ps Racconto appassionante, fotografia spietata della città e della ‘ndrangheta. Scrittura avvincente. Sul sito di Radio24, il podcast dell’ultima puntata di “A Ciascuno Il Suo” dentro Reggio Calabria

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ultimi commenti

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:12

    Comllici tra i parenti anche stretti

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:11

    Vengono usati accout illecitamente per inviare messaggi npnche mutati numeri dei chiamanti e mutati sms oltre che deviate ed intercettate chiamate. Usati loxalizzatori di segnali identificativi di terminali mobili

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:09

    Io sono coinvolto dagli eventi in prima persona. altri colpiti non vogliono paare taluni favoreggiano poi i clan. cc coinvolti ripeto ma anche soggetti.

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:05

    Qualcuno ha finanziato istruito e supportato l aggiorbamento tecnologico di gruppi mafioso massonici legati a culti settari e talvolta satanisti

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:04

    Sono usati piccoli apparecchi automatizzati in gran parte con sistemi di comandi via software ed in remoto.

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:03

    L uso di onde elettromagnetiche con funzione di segnale biologico permette di “comandare” il metabolismo cellulare e determinare l insorgeza di prpblemi

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 21:02

    Le microonde sono usate per intimidire prostitute ed escort e fare mutare testimonianze. microonde udate anche per indurre malattie croniche quali problemi epidermici o piu profondi.

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 20:57

    Complici carlesi e zanzottera oltre ad altri ancora

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 20:57

    Ndrangheta offre supporto a blue coat ed altre societa in busto e rho. Oltre a farmacie e lpcali di ballo.

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 20:56

    Le microonde sono usate per intimidire colludere a forza debilitare ledere ed esasperare infine per fare passare per pazzi.

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 20:55

    Vi sono molte famiglie complici. gruppi vicini ai mancuso pesce bellocco. Coinvoltu agenti deviati anche di servizi date le competenze in isolamento di comunicazioni selettivamente

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 20:53

    Complici mammone mamone grande aracri macri piromalli rinzivillo. Grillo pizzo pinciroli vizzini emanuello cardani gatti musazzi negri borghetti

  • Andrea 10 settembre 2014 / ore 20:51

    Continuano attivita clan busto garolfo con armi ad onde radio e microonde concentrate assieme a radar a microonde e radio per colpire obiettivi .collusi in asl cc ed uo di legnano