Radio24 | Il Sole 24 ORE

Le Storiacce sono tornate! E diventano pure “mitiche”

Le Storiacce sono tornate!

Scusate il silenzio, il ritardo, la distanza e il vuoto. Scusate l’assenza troppo a lungo prolungata. Scusate le troppe storie, che avrei voluto e dovuto raccontarvi in questi mesi e non l’ho fatto. Scusate il ritardo, insomma. Ma ora sono tornata. E anzi, le Storiacce sono tornate! Dal 1 novembre, infatti, tornano in onda le Storiacce (ogni sabato alle 21.30; e poi a mezzanotte e sempre in podcast sul sito) – che riprendono il posto di “A Ciascuno Il Suo”. Con nuove inchieste, diverso format e almeno due novità. La prima, di cui sono particolarmente felice, sono le “Mitiche Storiacce”. Sono riuscita ad unire le mie due passione, le inchieste moderne e il mondo antico. Le storie di oggi, con quelle di un passato senza tempo. I miti sono “le storie che non furono mai, ma sono sempre”. ll mito non ci racconta infatti solo la civiltà degli antichi, ma parla soprattutto di noi. Per questo, a conclusione delle Storiacce, cercheremo di accostarci a quelle antiche vicende. Con orecchio nuovo. E tolta la patina di polvere depositata dal tempo, saranno loro a parlarci.

Lo faranno ogni settimana, attraverso la voce di Giorgio Ieranò, professore di Letteratura Greca all’Università di Trento, grande e appassionato esperto di miti. Gli ultimi suoi libri- editi da Sonzogno – sono “Gli Dei” e Gli Eroi”, di cui vi avevo anche già parlato qui, a Storiacce blog. Sono sicura che questo balzo in una dimensione senza tempo- tra dei, titani, ninfe ed eroi – dopo un’intera puntata nei fatti di oggi – vi incuriosirà, divertirà, appassionerà. Sono sicura che diventerà una rubrica cara agli ascoltatori di Radio24 e delle Storiacce. E ogni settimana, poi, le Mitiche Storiacce di Giorgio Ieranò saranno anche qui, sul blog. Per un’antologia di aneddoti e vicende.

Sapete per esempio che anche Zeus, il padre degli dei, dovette fare i conti con una trattativa? E anche in questo caso, si trattava di carcere duro? Del ricatto a Zeus si parla nella prima Mitica Storiacce, a conclusione di una puntata dedicata invece alla Trattativa Stato-mafia. Nella settimana della storica deposizione del capo dello Stato davanti ai giudici di Palermo, siamo andati nel cuore dei punti più delicati dell’inchiesta. A cominciare proprio dal 41bis, dalle bombe del ’93 e da certi documenti scovati al Dap che, se letti in controluce, svelano i destinatari degli attentati sul continente. Le voci dei protagonisti, come sempre. I fatti. Anche quelli più difficili. Le Storiacce cominciano al Quirinale e finiscono all’Olimpo, questa settimana.

La seconda novità è “lo sportello reclami e denunce”. Cosa volete portare alla nostra attenzione? Quali storiacce volete denunciarci? Quali disservizi o malcostumi raccontarci? Li raccoglieremo e a conclusione di ogni puntata ne daremo conto, per poi continuare a parlarne anche qui- su Storiacce blog- e sulla pagina facebook di Storiacce. Spero che anche con questo piccolo sportello radiofonico riusciamo ad essere vicini a tutti voi. (Le segnalazioni potete mandarle via email: rcalandra@radio24.it; oppure sulla pagina facebook di Storiacce; o su twitter @rafcalandra. Per quanti preferiscano la carta, l’indirizzo di Radio24 è via Monte Rosa, 91 – 20149 Milano)

Così nel weekeend di Halloween, le Storiacce son tornate! E aspettano tutti voi!

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.